Libri

George Bernard Shaw

George Bernard Shaw (Dublino 1856 – Ayot St. Lawrence, Hertfordshire 1950) fu drammaturgo, narratore e critico musicale e teatrale irlandese. Coltivò per tutta la vita una profonda passione per la musica, anche se in tale campo fu sostanzialmente un autodidatta. Dopo aver accarezzato la prospettiva di intraprendere la carriera di cantante lirico, nel 1876 iniziò l’attività di critico musicale (per lo più con lo pseudonimo di ‘Corno di bassetto’) su alcune riviste e quotidiani londinesi. Nel 1898 diede alle stampe il celebre saggio Il wagneriano perfetto, che segnò uno dei momenti cruciali della fortuna di Richard Wagner nella cultura europea e, soprattutto, anglosassone. Grande attenzione riservò anche a H. Berlioz, G. Verdi, R. Strauss e più tardi a E. Elgar, A. Skrjabin e A. Schönberg, mentre nutrì sempre una profonda insofferenza nei confronti di F. J. Haydn, F. Mendelssohn, G. Rossini e J. Brahms. Riferimenti alla musica si incontrano spesso anche nell’opera narrativa e drammatica di Shaw, dal romanzo autobiografico Love among the Artists (1885-87) fino a The Tragedy of an Elderly Gentleman (1922).

Ordina per:
Ordina per: