Libri

Robert Schumann

Figlio di un colto editore libraio, Robert Schumann (1810-1856) fu a lungo incerto se seguire la carriera di compositore o quella di scrittore, fino a quando un concerto di Paganini non lo convinse a dedicarsi completamente alla musica. Nel 1843 fu chiamato da Felix Mendelssohn, al quale fu legato da amicizia profonda, a insegnare pianoforte e composizione a Lipsia; ma già l’anno successivo Schumann si trasferì a Dresda, dove visse impartendo lezioni e componendo, prima di ricevere nel 1847 la direzione della Liedertafel e nel 1848 quella del Chorgesangverein. Visse poi a Düsseldorf, dove fu nominato direttore della locale società di concerti. In quel periodo la sua salute iniziò a incrinarsi e la sua ragione a dare segni di squilibrio. Nel 1854, dopo un tentativo di suicidio, il grande compositore fu ricoverato nella casa di cura di Endenich, dove si spense due anni dopo.

Ordina per:
Ordina per: