Buenos Aires: 10 esperienze per amarla

Bridget Gleeson, autrice Lonely Planet, ci racconta 10 ottime regioni per amare la capitale argentina. La guida Buenos Aires, nuovo titolo del catalogo Lonely Planet in italiano, sarà in libreria il 24 novembre 2011.

Una talentuosa generazione di designer, fútbolistas (calciatori), musicisti e ristoratori ha ridato vigore a questa capitale un po’ sfibrata, trasformandola in una delle più ambite destinazioni di viaggio del pianeta. Buenos Aires vive di ricordi e ambizioni cosmopolite. Per ogni modaiolo impegnato a sorridere sorseggiando un cocktail, c’è un nostalgico che ascolta la radio e versa una lacrima sulle note struggenti delle canzoni e della voce di Carlos Gardel e sulle romantiche luci della città. E, ancora: quasi tutto ciò che si dice in giro di questa megalopoli è vero. Le bistecche sono davvero le migliori del mondo, le piste da ballo sono affollate da studenti di tango ogni notte della settimana, le partite di calcio sono appassionanti e il vino non è solo delizioso, ma anche economico. ll magnetismo di Buenos Aires, tuttavia, va al di là di questi cliché, come ogni porteño (abitante della città) è pronto a confermare. Dal punto di vista architettonico, la metropoli è un affascinante microcosmo di stili, da quello coloniale al liberty fino al modernismo. I locali in stile parigino, ricchi di storia letteraria, sono un paradiso per chi ama i buoni libri e il buon caffé. La moda non è da meno, con creazioni capaci di stregare i viaggiatori più esigenti. Ben presto si percepisce il fascino agrodolce capace di conquistare ogni viaggiatore, anche quelli più esperti. Una seduzione che nasce da un’intrigante miscela di eleganza rétro e slancio verso il nuovo. Le dieci esperienze qui proposte testimoniano ciò che stiamo dicendo.

>> Continua a leggere