2 maggio 2017

Li hai mai visti “Quellilà”?

Schermata 2017-05-02 alle 12.11.58

Dicono che stiano per assaltarci, che siano orribili e cattivissimi. Ma sarà davvero così? Una storia per riflettere sui pregiudizi, sulle voci incontrollate e sui “si dice” che avvelenano i rapporti umani.

 

 

 

 

QUELLILÀ
di Daniele Movarelli, illustrazioni di Michele Rocchetti

“Quellilà erano i nostri vicini da sempre. Nessuno di noi però li aveva mai visti. Perché loro vivevano di là. E noi di qua”. Così inizia questa avvincente storia, in cui il ‘pericolo’ arriva da qualcuno che nessuno ha mai visto, nessuno conosce e nessuno sa davvero come sia fatto. Solo il vecchio Marricordo pare che tanti anni fa abbia incontrato quellilà, e che siano un miscuglio di caratteristiche davvero spregevoli; soprattutto, sembra che siano cattivissimi e che stiano arrivando con armi devastanti: trichechi gonfiati a elio, catapulte lancia-procioni. Come andrà a finire?

Una storia che apre gli occhi sul pregiudizio, sulla paura di quel che non si conosce, sull’importanza di confrontare le informazioni con la realtà: temi di stretta attualità, da cui imparare a difendersi e da seppellire con una risata.

Le frasi rapide e divertenti di Daniele Movarelli sono illustrate con tratto netto e colorato da Michele Rocchetti, artista vicino per tratto al mondo del design e della caricatura: un insieme di grande originalità che cattura il lettore già dai giganteschi occhi verdi e viola della copertina.

Alcune immagini

Quellilà

 

 


Quellilà

Quellilà

Quellilà erano i nostri vicini di sempre, temuti come brutti, cattivi e orripilanti. Nessuno di Noi però l’aveva mai visti. Perché loro vivevano di là. E Noi di qua.

E quando si sparge la voce che stanno per attaccare la città, tutti i cittadini con il Re in testa si mobilitano per difendersi.

Un racconto vivace e divertente che descrive con ironia la diffidenza verso lo sconosciuto, tema universale che attraversa tempi, culture e luoghi.