Agnès Varda

Agnès Varda
  • AutoreAA.VV.
  • Collana Economia e spettacolo | Musica
  • ISBN 978-88-7063-072-5
  • Pagine 152
  • Data uscita 30-11-1990
  • Prezzo 12.00€ 10.20€
  • Disponibilità Disponibile solo online

Protagonista della Nouvelle Vague, di cui fu forse madre illegittima, certo una pioniera, Agnés Varda non era stata fino ad ora studiata con quell'attenzione che il rilievo indiscusso dei suoi film meriterebbe. L'itinerario seguito in questo volume, per avvicinarsi alla sua opera, parte proprio dai suoi rapporti dalla sua collocazione, dai film realizzati nel periodo della Nouvelle Vague, per poi addentrarsi nell'analisi dell'imprescindibile e inscindibile rapporto fra documentario e fiction, nell'intricato reticolo di rimandi, slittamenti, commistioni, legami, relazioni che si instaurano, accavallano, rincorrono di film in film, di cortometraggio in lungometraggio, di personaggio in personaggio (Elle, Clép, Mona, Jane B.). Alla Varda dei nostri giorni, degli anni '80, al suo punto di vista, alla forza di un personaggio come Mona, considerato una delle figure cinematografiche chiave del decennio, viene riservato uno spazio particolare, per ritrovare nella sua alterità radicale il senso di un "cinema di esplorazione", nonché per sondare lo sguardo minoritario di un'artista che persegue la difficile strada del "mentir vero", a suo rischio. Ai saggi scritti, alle parole, si sono affiancate immagini, percorsi paralleli, "passeggiate" fotografiche pensate, costruite e commentate dalla regista che, all'interno dei temi da trattare (gli stessi affrontati nei saggi) ritaglia, inquadra e focalizza il suo punto di vista, i suoi ricordi, la sua interpretazione, con quel gusto dell'affabulazione, del gioco, dell'ironia e della lucidità che le è proprio.
Ancora a lei, questa volta alle sue parole e alle sue riflessioni, si torna nella sezione antologica costruita a partire dalle interviste rilasciate nel corso dei suoi trentacinque anni di cinema, interviste smontate, ritagliate e poi ricomposte secondo una traiettoria che tocca la sua vita privata, interiore, ovvero il suo sguardo sul mondo, per percorso di riflessione teorica sul cinema e infine le tappe del processo realizzativo..