Hotel Sacher. L’ultima festa della vecchia Europa

Hotel Sacher. L’ultima festa della vecchia Europa
  • AutoreMonika Czernin
  • Collana La Biblioteca di Ulisse | Varia
  • ISBN 978-88-5922-515-7
  • Pagine 344
  • Data uscita 12-11-2015
  • Prezzo 24.00€ 20.40€
  • Disponibilità Disponibile

Nella Vienna di metà Ottocento, Anna Fuchs, figlia di un macellaio, sposa Edouard Sacher, figlio dell'inventore della celeberrima torta Sacher e proprietario di un elegante albergo con ristorante situato di fronte all’Opera, sulla Ringstrasse. Nel giro di pochi anni, «Frau Sacher», com’era universalmente conosciuta, diventa l'equivalente femminile di César Ritz, una della figure leggendarie della storia dell’hôtellerie e dell’ospitalità: con polso d'acciaio, buon gusto e intelligenza imprenditoriale trasforma il suo albergo nel simbolo di un’epoca indimenticabile della cultura, dell'arte e del buon vivere europeo: l’Hotel Sacher.
Monika Czernin racconta la storia del periodo d’oro di questa vera “istituzione” del turismo e della vita sociale, dagli anni ’70 dell’Ottocento alla fine delle Prima guerra mondiale, nella forma di una biografia di Anna Sacher: i personaggi che popolano queste pagine sono gli Asburgo, i Metternich, i Rothschild, Arthur Schnitzler, Gustav Mahler, Karl Wittgenstein, Gustav Klimt, Richard Strauss, Max Reinhardt, gli Ephrussi, i Castiglioni, insomma tutto quel mondo di immortale fascino che si identifica con l’Impero Austro-Ungarico, e che è stato reso immortale dalle pagine di Karl Kraus, Arthur Schnitzler, Joseph Roth e tanti altri scrittori. Coraggiosa e tenace, Anna Sacher riuscirà a tenere alto l’onore del suo albergo anche mentre quel mondo crollava sotto i colpi di una guerra devastante, consegnandolo alla modernità in tutto il suo ineguagliabile fascino.

Articoli correlati:

  • Sacher, l’hotel della vecchia Austria

    Il rifugio di una nobiltà superficiale e gaudente o una filiale di un palazzo di stato? In questo estratto dalla Prefazione di Hotel Sacher, Monika Czernin spiega le ragioni che l’hanno portata a scrivere la storia del celebre albergo, che è anche la storia di un’epoca grandiosa.   Quando nel 1930 Anna Sacher morì, i giornali [...]

  • Hotel Sacher, l’ultima festa della vecchia Europa

    Nella Vienna di fine Ottocento Anna Sacher, figlia di un macellaio e vedova di un ricco borghese, eredita un albergo di fronte all’Opera di Vienna: nel giro di pochi anni, con polso d’acciaio, gusto e intelligenza lo trasforma in uno dei centri nevralgici della cultura, della politica e del buon vivere europeo, riuscendo a tenerne [...]