Interviste sulla musica antica

Dal canto gregoriano a Monteverdi

Interviste sulla musica antica
  • AutoreBernard D. Sherman
  • Collana Improvvisi | Musica
  • ISBN 978-88-7063-473-0
  • Pagine 232
  • Data uscita 13-05-2002
  • Prezzo 18.00€ 15.30€
  • Disponibilità Disponibile

Dapprima guardato con sospetto, poi accolto con molte riserve dalla critica ufficiale, quello che è stato definito il "movimento di riscoperta della musica antica" ha ormai infranto ogni barriera culturale, rivelandosi un insostituibile stimolo al ripensamento della nostra tradizione musicale. Ma questo percorso è stato tutt'altro che privo di ostacoli: problemi di carattere estetico, musicologico, culturale e persino di costume hanno ininterrottamente accompagnato la sua storia, tanto da fare osservare a un famoso musicologo, Joseph Kerman, che il mondo della musica antica «ha sempre prosperato in un'atmosfera di accese controversie». Questo libro presenta le opinioni di dieci tra i più apprezzati interpreti di musica antica su molte di tali controversie: da Marcel Pérès (Ensemble Organum), a Christopher Page (Gothic Voices), da Paul Hillier (fondatore dell'Hilliard Ensemble) a Rinaldo Alessandrini, da Susan Hellauer (Anonimous 4) a Anthony Rooley (Consort of Musicke). Dalla loro viva voce il lettore viene introdotto nel laboratorio tecnico e intellettuale dell'interprete di musica antica: l'esecuzione del canto gregoriano, Hildegard von Bingen e la musica al femminile nel Medioevo, i problemi dell'interpretazione della polifonia medioevale, il magistero di Palestrina, Monteverdi e la musica vocale italiana, l'improvvisazione strumentale: intorno a questi e molti altri temi si snoda un filo di visioni personali, impressioni e spiegazioni storiche di straordinaria ricchezza. Bernard D. Sherman orchestra il tutto dosando con attenzione l'approfondimento musicologico, la nota di costume e la digressione storico-filosofica, in un equilibrio che ha ormai conferito a questo libro la dignità di un classico nel mondo musicale anglosassone.