Isola d’Elba

Isola d’Elba

Spiagge incontaminate, squarci montuosi e antichi borghi, fauna avicola e incontri naturalistici sorprendenti: un modo nuovo di pensare e osservare un’isola fra le più amate dell’intero Mediterraneo.

Terza isola italiana per estensione e perla turistica e naturale dell’Arcipelago Toscano, l’Elba è caratterizzata da una vasta superficie (223 kmq) prevalentemente montuosa e collinare e una costa frastagliata da splendidi golfi e promontori. La sua varietà naturale e paesaggistica ha fatto sì che questo carnet, a differenza degli altri sei della collana, veda la collaborazione di tre diversi artisti, al lavoro su altrettanti versanti dell’ampio territorio isolano.

Andrea Ambrogio ha disegnato il paesaggio e la natura della fascia centrale che si estende da Portoferraio al Monte Calamita, con la sua natura ricca e diversificata, le sue zone protette, Capoliveri e le vecchie miniere. Federico Gemma si è occupato della parte occidentale, tra il Golfo di Procchio, Marciana Marina, il Monte Capanne e il vastissimo Parco Naturale. Lorenzo Dotti, infine, ha disegnato e descritto la parte orientale, con Bagnaia, Cala Mandriola, la meravigliosa Rio Marina, il Castello del Volterraio e Porto Azzurro.

Articoli correlati:

  • Isola d’Elba. Taccuini di viaggio

    Spiagge incontaminate, squarci montuosi e antichi borghi, fauna avicola e incontri naturalistici sorprendenti: un modo nuovo di pensare e osservare un’isola fra le più amate dell’intero Mediterraneo. Terza isola italiana per estensione e perla turistica e naturale dell’Arcipelago Toscano, l’Elba è caratterizzata da una vasta superficie (223 kmq) prevalentemente montuosa e collinare e una costa [...]