Musica per pianoforte negli Stati Uniti

Autori, opere, storia

Musica per pianoforte negli Stati Uniti
  • AutoreEmanuele Arciuli
  • Collana Contrappunti | Musica
  • ISBN 978-88-6040-524-1
  • Pagine 352
  • Data uscita 16-09-2010
  • Prezzo 18.00€
  • Disponibilità Disponibile

Emanuele Arciuli, pianista di fama internazionale che ha debuttato negli Stati Uniti nel 1998 (al Corbett Auditorium di Cincinnati) e che ha saputo costruire negli anni un proficuo rapporto non solo con la musica ma anche con i compositori di quel paese, in questo libro esplora in modo organico e appassionato un territorio sterminato come le grandi praterie americane. Un territorio nel quale, un po' come nella Monument Valley, affiorano colossi e capisaldi come Ives, Gershwin, Cage, Bernstein e Adams, ma che regala anche numerosi e memorabili incontri con compositori considerati minori ma sempre in grado di lasciare una traccia.

Articoli correlati:

  • Intervista a Emanuele Arciuli

    Un enorme senso di libertà. Intervista a Emanuele Arciuli a cura di Sergio Bestente. Il pianoforte, la libertà espressiva, il rapporto con l’improvvisazione, le intermittenze della memoria musicale. Sono i quattro elementi che, in una miscela a diluizioni differenziate, si ripresentano in tutte le pagine di questo numero di Leggìo. I confini della saggistica musicale si [...]

  • L’apprendistato del giovane Cage

    La tentazione di raccontare John Cage (1912-1992) confutando banalizzazioni e fraintendimenti attorno al suo pensiero musicale, magari col conforto della ricca aneddotica che lo riguarda, è tanto diffusa da divenire luogo comune. D’altro canto nella musica di Cage, come nelle sue fulminanti battute, sembra che il rischio del misunderstanding sia parte del gioco stesso, al [...]

  • Musica per pianoforte negli Stati Uniti

    Tre secoli di fortuna pianistica nella storia americana raccontati da uno dei massimi interpreti del nostro tempo. Il nuovo libro della neonata collana Contrappunti non è un’enciplopedia e nemmeno un ponderoso saggio musicologico, anche se di questi generi possiede alcuni dei più nobili tratti: è piuttosto un invito a considerare l’enorme varietà e il valore di [...]