Nino Rota

Un timido protagonista del Novecento musicale

Nino Rota
  • Collana EDT/CIDIM | Musica
  • ISBN 978-88-6639-794-6
  • Pagine 224
  • Data uscita 11-10-2012
  • Prezzo 18.00€ 15.30€
  • Disponibilità Disponibile

Nino Rota (1911-1979) anagraficamente e per talento precocissimo sembrò essere predestinato fin dagli esordi a diventare un protagonista dei principali movimenti artistici generati dalle avanguardie storiche: il Manifesto del Futurismo è infatti del 1909, il Manuale di Armonia di Arnold Schonberg del 1911. Eppure per buona parte della sua vita fu considerato un musicista inattuale, estraneo alle correnti più radicali e vive dell'arte contemporanea. Ma attese alla principale committenza del suo tempo, la musica per il cinema, e le sue posizioni apparentemente passatiste non furono certo dettate da snobismo o da intenti, come si diceva allora, reazionari. Le sue furono scelte meditate, affinate in lunghi anni di studio. I saggi compresi in questo libro, in massima parte concentrati su questi decisivi anni di formazione, contribuiscono a ricostruire e approfondire i processi compositivi che Rota, da buon artigiano, uso a presentare il proprio manufatto musicale completo e pronto all'esecuzione, teneva gelosamente per sé.

Articoli correlati:

  • In cerca del “Nino numero due”

    Poliedrico e mutevole come tutti i veri artisti, Nino Rota spiazzò molti suoi contemporanei, compresi i più accorti e avveduti come i musicologi Fedele D’Amico e Massimo Mila. Questo estratto del contributo di Emilio Sala al volume collettivo Nino Rota. Un timido protagonista del Novecento musicale contiene alcuni elementi utili a comprendere l’oscillazione nel giudizio [...]

  • Nino Rota, uno sguardo oltre il cinema

    Rocco e i suoi fratelli, La dolce vita, Il Gattopardo, Il padrino… aver scritto le colonne sonore di questi quattro film dovrebbe essere un viatico sufficiente per l’immortalità. Nella carriera di Nino Rota (1911-1979) si incontrano però anche ben altre avventure, ben altre forme di espressione musicale. Ne dà conto il nuovo volume EDT | [...]