Non si finisce mai d’impanare

Le più divertenti, sagge, stupide parole mai dette sulla maggiore ossessione contemporanea: il cibo

Non si finisce mai d’impanare
  • IllustratoreGianluca Biscalchin
  • AutoreStefano Piazza
  • Collana Food | Varia Food
  • ISBN 978-88-5922-509-6
  • Pagine 144
  • Data uscita 21-05-2015
  • Prezzo 7.90€
  • Disponibilità Disponibile

Cibo, cibo, ancora cibo. La nostra bocca ha sempre a che fare con il cibo. Quando mangiamo, ma non solo: quando non mangiamo, parliamo di cibo. Perché? Perché conversiamo sempre e solo di cibo. Di Masterchef e di TripAdvisor, dell'ultimo stellato provato e della trattoria sotto casa, della ricetta scovata su un blog e dell'ospite di Antonella Clerici.
È giusto? Non importa. Bisogna adeguarsi. E tanto vale adeguarsi bene. Ecco dunque 444 citazioni provenienti da tutto il mondo, da tutti i tempi per fare bella figura, e magari anche una risata, in ogni occasione. Da Voltaire ai Simpson's, da “How I Met Your Mother” al celebre “Mi hai diluso” di Joe Bastianich, da Rossini a “The Big Bang Theory”, da Gianni Mura a Benedetta Parodi, da Maurizio Crozza ad Antonio Razzi. Nel cibo tout se tient e nulla si butta, come nel maiale.