Chi trova un tesoro trova un pirata

Chi trova un tesoro trova un pirata

Non tutti i pirati sono fatti allo stesso modo. Alcuni hanno cappelli piumati e vanno a caccia di tesori, altri hanno baffi all’insù e solcano i mari sui loro velieri. E poi c’è Lilla, che è fatta a forma di bambina, ma è un po’ particolare... A scuola urla cose tipo “Corpo di mille cannoni!” e al parco si arrampica sull’albero più alto. Ma quello che le piace di più è cercare tesori, preferibilmente in riva al mare.
E un bel giorno, proprio sulla spiaggia troverà davvero un tesoro, con l’aiuto di un bambino che se ne stava lì a giocare per gli affari suoi e invece viene nominato ammiraglio sul campo, mentre venti pirati con i baffi, i cappelli piumati, le sciabole portano in trionfo lui e il capitano Lilla.

“Chi trova un pirata trova un tesoro” è il testo vincitore della seconda edizione del Premio Narrare la Parità.

Articoli correlati:

  • Sottosopra: due novità tra pirati e sovrani

    Una bambina che sogna di diventare una vera pirata, un re leone che non vuol saperne di partire per la battaglia: Chi trova un pirata trova un tesoro e Il re che non voleva fare la guerra sono i nuovi illustrati della collana Sottosopra. Così come una ragazzina può essere genuina e caparbia, un maschio può non essere manesco [...]