La guerra delle intelligenze

Intelligenza artificiale contro intelligenza umana

La guerra delle intelligenze
  • AutoreLaurent Alexandre
  • Collana La Biblioteca di Ulisse | Varia
  • ISBN 978-88-5924-732-6
  • Pagine 328
  • Data uscita 07-06-2018
  • Prezzo 18.00€
  • Disponibilità Disponibile

"L’IA non è un buco nello strato di ozono,
un problema tecnico preoccupante ma temporaneo, che si risolve in vent’anni e scompare: convivremo con lei per sempre.
Tra un miliardo di anni, lei sarà sempre lì.
La storia del nostro cervello sta appena iniziando".
L’intelligenza è il mezzo che l’evoluzione darwiniana ha fornito all’umanità per sopravvivere in un ambiente selvaggio. È anche la disuguaglianza che la società di oggi si impegna meno a combattere. In un’epoca in cui i “soffitti di cristallo” (le limitazioni connesse a sesso, origini etniche e sociali) vengono combattuti con determinazione, l’intelligenza è l’ultima frontiera dell’uguaglianza. Una frontiera che sarà abolita nei prossimi decenni. L’arrivo delle tecnologie NBIC (Nanotecnologie, Biotecnologie, Informatica e Scienze Cognitive), ha stravolto l’umanità: dove ci stanno conducendo? Cosa comporterà conviverci? Ne saremo capaci? Sono molte le domande a cui Laurent Alexandre offre risposte scomode, impegnative, ma necessarie.

Articoli correlati:

  • Intelligenza umana e intelligenza artificiale: amici o nemici?

    «Bisogna capire che l’IA ormai non è più un’opzione disattivabile, un interruttore che avremo ancora la possibilità di spegnere. È diventata indispensabile»       Fino al Neolitico, sostiene Laurent Alexandre, l’umanità si è evoluta molto, molto lentamente. Poi è arrivata la sedentarizzazione, l’agricoltura e le città, l’amministrazione, la scrittura, lo sviluppo delle scienze. Ma [...]

  • Un estratto

    La rivoluzione della trasmissione dell’intelligenza Nel XXI secolo la trasmissione del sapere deve assumere con notati del tutto nuovi rispetto a quelli del passato. Il problema si è rovesciato: adesso è all’adulto che bisogna insegnare le basi delle nuove tecnologie e inculcare le nuove chiavi di lettura del mondo. Ciò non significa che i giovani [...]