Čajkovskij

Copertina di Čajkovskij
Musica

Čajkovskij

Un autoritratto

Costruito come un’appassionante autobiografia questo Autoritratto nasce dal montaggio scrupoloso e puntuale dei diari, delle lettere e degli appunti autografi del grande musicista russo. La maggior parte di questo materiale documentario era fin qui inedita in Occidente e per l’edizione italiana, curata da Maria Rosaria Boccuni, tutte le fonti sono state verificate direttamente sugli originali russi conservati nella Biblioteca Saltykov-Scedrin di San Pietroburgo. Questa “autobiografia possibile” racconta in prima persona la vita e la poetica di Cajkovskij: il suo disastroso matrimonio del 1877 durato appena nove settimane, la sua ascesa negli ambienti culturali russi,
i viaggi, i trionfi musicali e le delusioni esistenziali. Di Cajkovskij leggiamo le riflessioni sulla musica, la letteratura, la filosofia, la religione e i giudizi spesso velenosi sui colleghi... Infine, il “giallo” della morte: Alexandra Orlova (che per l’edizione italiana ha scritto nuove pagine sul rapporto tra Cajkovskij e l’Italia) ha una “scandalosa” tesi: Cajkovskij non fu ucciso dal colera, quel giorno del 1893, ma morì suicida, per non essere travolto dall’incombente scandalo della sua omosessualità.

Collana
Reprints
Pagine
488
Data di uscita
Disponibilità
Disponibile
Libro cartaceo
ISBN 9788859247401
26 € 22.10 €