Domenico Barbaja

Copertina di Domenico Barbaja
Musica

Domenico Barbaja

Il Padrino del belcanto

Temperamento spesso eccessivo e tirannico, di volta in volta generosissimo o privo di scrupoli, amante della bella vita ma capace di spaventosi sacrifici per gli affari, semi-analfabeta ma pronto a cogliere negli altri ogni minima traccia di talento naturale, fiero delle sue origini popolari ma abituato a trattare da pari a pari con re e ministri, dai Borboni di Napoli a Metternich, Barbaja è l’ombra celata dietro le grandi carriere di compositori come Rossini, Bellini, Donizetti, Mercadante e Pacini, l’uomo che commissionò opere persino a Beethoven e Schubert, lo scopritore delle voci che hanno fatto la storia del melodramma italiano, da Isabella Colbran, a lungo sua amante prima di sposare Rossini, a Luigi Lablache, da Maria Malibran a Giuditta Pasta, da Domenico Donzelli a Adolphe Nourrit, il grandissimo e tormentato tenore che si tolse la vita proprio in casa dell’impresario.
Una storia solidamente documentata, scritta con empatia e grande gusto narrativo, nella quale si mescolano le guerre napoleoniche, il gioco d’azzardo, lo splendore e le miserie del mondo dell’opera, la polvere del palcoscenico, la meraviglia del paesaggio italiano e il fascino immortale del canto.

Traduttore:
Davide Fassio
Collana
Vite straordinarie
Pagine
344
Data di uscita
Disponibilità
Disponibile
Libro cartaceo
ISBN 9788859205753
26 € 22.10 €