L'arte di esercitarsi

Copertina di L'arte di esercitarsi
Musica

L'arte di esercitarsi

Guida per fare musica dal cuore

Per un musicista, principiante o professionista che sia, studiare uno strumento significa trascorrere molte ore della propria giornata a esercitarsi, cioè ad acquisire abilità manuali e interpretative attraverso la ripetizione di passaggi tecnici e musicali. I più sono abituati a considerare questo tempo come una necessità arida e faticosa, in contrasto con il momento dell’esecuzione, quando è finalmente possibile esprimere appieno la propria musicalità. Rovesciando questa visione penitenziale dello studio, l’Arte di esercitarsi si è rivelato un libro pionieristico, e ha contribuito a modificare l’approccio allo studio di uno strumento musicale di migliaia di musicisti in tutto il mondo. Come scrive Yehudi Menuhin, grazie al metodo di Madeline Bruser l’esercizio strumentale diventa «un’arte raffinata che abbraccia intuizione, ispirazione, pazienza, eleganza, chiarezza, equilibrio e, soprattutto, la ricerca di una sempre maggiore felicità espressiva e di movimento». Attraverso un uso sapiente ed equilibrato di tecniche mentali e corporee, l’autrice aiuta infatti il musicista a sciogliere le tensioni fisiche e psicologiche che bloccano la crescita delle sue abilità musicali, permettendogli di coltivare la fluidità naturale del movimento, la percezione della qualità del suono e delle sensazioni che esso genera, la concentrazione e la chiarezza interiore, il controllo della propria energia, riuscendo così a liberare il suo innato talento musicale.

Traduttore:
Francesca Cosi
Collana
I diapason
Pagine
224
Data di uscita
Disponibilità
Disponibile
Libro cartaceo
ISBN 9788860407436
20 € 17 €