Un anno a Walnut Tree

Copertina di Un anno a Walnut Tree
Saggi e narrazioni

Un anno a Walnut Tree

"Sto per diventare un albero io stesso. Metto radici. Sospiro al soffiar del vento. A primavera sento in me nuova linfa e vado incontro al sole. Persino la mia pelle, giorno dopo giorno, diventa più simile a corteccia. Che albero sarei? Sicuramente un noce, un noce inglese, 'Juglans regia', l'albero dalla chioma più ampia".

Negli ultimi sei anni di vita, Roger Deakin tenne con regolarità dei quaderni di appunti sui quali annotava pensieri, impressioni e osservazioni. I movimenti imprevedibili di uno scoiattolo, la fuga di una formica sul suo tavolo da lavoro, la pena per una volpe caduta in una trappola, l'arrivo del furgone del postino: profondamente personali e appassionate, queste note permettono di entrare nel laboratorio creativo e intellettuale di uno dei protagonisti della scrittura contemporanea dedicata alla natura, e di comprendere il suo peculiare modo di guardare il mondo.

Un anno a Walnut Tree raccoglie e organizza nel diario di un anno solare il meglio di questi appunti, restituendo con esattezza la straordinaria e irrequieta curiosità dell'autore per il paesaggio naturale e umano, il suo amore per la letteratura e la musica, il talento per i collegamenti sorprendenti. È così che a partire da una scrittura apparentemente rapsodica e intima prende forma un vasto e intenso manifesto per una vita che, a dispetto delle tante pressioni negative, si metta in ascolto della brulicante, fragile ma inarrestabile vitalità dell'ambiente naturale e ne faccia fonte di riflessione e trasformazione.

Traduttore:
Elisa Comito
Collana
La Biblioteca di Ulisse
Pagine
304
Data di uscita
Disponibilità
Disponibile
Libro cartaceo
ISBN 9788860405067
18 € 17.10 €
Articolo acquistabile con 18App e Carta del docente