Bob Dylan, i perché di un Nobel

Saggi e narrazioni

Bob Dylan, i perché di un Nobel

Uno dei più originali contributi alla comprensione dell'opera di Bob Dylan usciti negli ultimi vent'anni. Un libro leggibile e appassionato che dimostra una volta per tutte come l'opera di Dylan sia quella di un grande autore della tradizione poetica occidentale.

 

Quando nel 2016 a Bob Dylan fu assegnato il premio Nobel per la letteratura, in tutto il mondo divampò un dibattito sull’opportunità di considerare l’opera del grande cantautore americano “vera letteratura” o meno. In un libro brillante e personale, Richard Thomas fornisce una risposta originale quanto magistrale al quesito.

Thomas ripercorre l’intera carriera di Dylan, mostrando quanto profondi siano i legami che, accanto alle più note radici nel folk e nel rock americano, uniscano Bob Dylan ai grandi autori della classicità. Oltre a evidenziare le molte e sorprendenti citazioni letterali nascoste nei suoi testi, Thomas dimostra come il carattere stesso della ricerca artistica di Dylan si situi in quella che si potrebbe dire la grande corrente dei classici occidentali: il modo di porsi di fronte alle grandi domande della vita, la pietas, il valore della poesia e la sua intonazione, il modo stesso di pensare all’umanità.

Richard Thomas dimostra non soltanto di conoscere la musica e la poesia di Dylan come nessun altro, ma fornisce una chiave di lettura di quest’opera enigmatica e appassionante che riesce a cambiare in profondità il nostro modo di ascoltarla.

 

Richard F. Thomas, docente di Letteratura classica nella Harvard University, è autore di molti prestigiosi contributi allo studio dei classici latini, in particolare Orazio e Virgilio, di cui ha curato anche un importante commentario alle Georgiche (Cambridge 1988). Da molti anni tiene un popolarissimo seminario su Bob Dylan riservato agli studenti di lettere classiche nella Harvard University.