#ioriparto: Stefano Zenni – Nell’energia del jazz

Io riparto

#ioriparto: Stefano Zenni – Nell’energia del jazz

Raccogliere il dialogo con gli altri e trasformarlo in una corrente di creatività ed energia: è quello che il musicologo Stefano Zenni ha imparato dai grandi del jazz. Perché la musica non è solo intrattenimento, ma soprattutto arte e fonte di riflessione vitale.

 

Stefano Zenni

Musicologo, è stato fondatore e presidente della Società Italiana di Musicologia Afroamericana (SIdMA). Insegna Storia del jazz e della musica afroamericana, Analisi delle forme compositive jazz e Storia della musica applicata alle immagini presso il Conservatorio di Bologna. Dal 2012 tiene con successo il ciclo “Lezioni di jazz” presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Dal 1997 è stato conduttore di Rai Radio3 nei programmi “Mattino Tre”, “Il terzo anello”, “Body and Soul”, “Wikiradio” e “Wikimusic”. E’ stato direttore artistico del Torino Jazz Festival dal 2013 al 2017, ed è attualmente direttore artistico della rassegna Metastasio Jazz presso il Teatro Metastasio di Prato e della stagione musicale della Società del Teatro e della Musica L. Barbara di Pescara. Ha collaborato per molti anni con la rivista Musica Jazz e dal 2009 al 2013, editor del settore jazz del Giornale della Musica. Ha pubblicato importanti libri su Louis Armstrong, Herbie Hancock, Miles Davis, Charles Mingus. Il volume I segreti del jazz (Stampa Alternativa, 2008) ha vinto il premio Migliore libro di saggistica su musica internazionale 2007-2008 al 1° Festival del Libro Musicale di Sanremo. Ha pubblicato una vasta e innovativa Storia del jazz. Una prospettiva globale (Stampa Alternativa, 2012). Con EDT ha pubblicato il suo ultimo libro, Che razza di musica. Jazz, blues, soul e le trappole del colore (2016), e collaborato con un ampio saggio sul pianismo jazz al manuale della Società italiana di Musicologia Il pianoforte (2018).

 

#ioriparto

È difficile sapere che cosa i giorni strani e durissimi della quarantena hanno depositato dentro di noi, ma prima o poi dovremo riprendere il controllo delle nostre vite, e non sarà facile. È così che in EDT abbiamo pensato di dedicare uno spazio all’idea di ripartenza. Abbiamo chiesto agli autori e agli amici della casa editrice uno spunto che possa essere di ispirazione in questo complicato frangente. Sono voci da tutto il mondo e ci proporranno un concetto, un ricordo, un libro, un brano musicale: il loro punto di ripartenza personale, una fonte a cui attingere l’energia di cui ora avremo bisogno, all'insegna del motto #ioriparto.