#ioriparto: Luca Bragalini – Il bisogno di narrare

Io riparto

#ioriparto: Luca Bragalini – Il bisogno di narrare

Ripartire dalla voglia di raccontare: è il desiderio del musicologo Luca Bragalini. Perché senza il rapporto diretto con gli altri che solo il racconto – o l'insegnamento – possono dare, persino una scoperta affascinante può rimanere lettera morta.

 

Luca Bragalini

Luca Bragalini, musicologo, è docente di Storia e analisi del jazz al Conservatorio dell’Aquila e collabora con i conservatori di Brescia, La Spezia e Trento. Fra i più apprezzati studiosi e divulgatori della tradizione musicale afroamericana, tiene regolarmente seminari, masterclass e  workshop in numerosi conservatori.
 Ha scoperto opere inedite di Duke Ellington, Chet Baker e Luciano Chailly, alcune delle quali per suo interessamento sono state eseguite e registrate in prima mondiale. Come conferenziere è stato invitato a trattare di musica afroamericana in diversi convegni internazionali tra cui nel 2006 la “Conference on Black Music Research” di Chicago, dove ha rappresentato l'Italia con una relazione su Ellington, e il convegno internazionale di Londra “Ellington 2012”. Suoi articoli e interventi sono stati pubblicati sulle più prestigiose riviste specializzate, fra cui “Musica Jazz”, “Amadeus”, “Il Giornale della Musica”, “Jazzit”.
Per EDT ha publicato Storie poco Standard (2013), libro presto diventato un format radiofonico e uno spettacolo teatrale, e Dalla Scala a Harlem. I sogni sinfonici di Duke Ellington (2018), con allegato CD di world premiere recordings e foto inedite.

#ioriparto

È difficile sapere che cosa i giorni strani e durissimi della quarantena hanno depositato dentro di noi, ma prima o poi dovremo riprendere il controllo delle nostre vite, e non sarà facile. È così che in EDT abbiamo pensato di dedicare uno spazio all’idea di ripartenza. Abbiamo chiesto agli autori e agli amici della casa editrice uno spunto che possa essere di ispirazione in questo complicato frangente. Sono voci da tutto il mondo e ci proporranno un concetto, un ricordo, un libro, un brano musicale: il loro punto di ripartenza personale, una fonte a cui attingere l’energia di cui ora avremo bisogno, all'insegna del motto #ioriparto.